Modalità di verifica della preparazione iniziale

  1. Per assicurare la proficua frequenza negli studi, occorre possedere buona conoscenza della lingua italiana scritta e orale, capacità di ragionamento logico, conoscenza e capacità di usare i principali risultati della matematica di base e dei fondamenti delle scienze sperimentali.
  2. Per gli studenti immatricolati è prevista, ad iscrizione completata, una prova di valutazione in ingresso volta a valutare le potenzialità di apprendimento dello studente.
  3. Il test è finalizzato ad accertare il livello di conoscenza degli studenti immatricolati relativamente ad alcune materie: biologia; chimica; matematica e fisica; logica; economia; storia e cultura generale.
  4. Il programma del test di valutazione e tutte le informazioni relative (descrizione, modalità di erogazione, criteri di valutazione, obblighi formativi aggiuntivi, calendario delle prove) sono pubblicati sul sito web del Corso di Studio.
  5. La prova di valutazione non ha alcuna ricaduta sulla validità dell’immatricolazione al Corso di Studio.

 

Obbligi formativi aggiuntivi
  1. Se il test di verifica non viene sostenuto o l’esito non è positivo vengono indicati specifici obblighi formativi aggiuntivi (di seguito OFA) da soddisfare entro il primo anno di corso.
  2. Le modalità di accertamento e i contenuti del test di verifica sono dettagliatamente pubblicizzati, con congruo anticipo, con apposito avviso.
  3. Gli obblighi formativi aggiuntivi (OFA) comprendono lo studio personale e/o la partecipazione a precorsi/seminari.
  4. Per consentire l'assolvimento degli OFA è previsto un calendario di ripetizioni del test. La prima sessione di test si terrà nel primo semestre.
  5. Lo studente che risulti non aver assolto gli OFA entro la data di inizio delle attività didattiche del secondo anno di corso non potrà sostenere gli esami del secondo anno. Gli OFA si intenderanno soddisfatti con il superamento degli esami del I anno il cui SSD (Settore Scientifico Disciplinare) di riferimento sia FIS/03.